fbpx
/
/
Caccia all’Aurora Boreale : cosa devi sapere

Caccia all’Aurora Boreale : cosa devi sapere

Le scie color smeraldo che danzano nel cielo sono il sogno di tutti, ammettiamolo. Buttarsi nella neve con il naso all’insù perdendosi nell’immensa bellezza dell’Aurora Boreale è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Noi di progetto colombo ci siamo stati e abbiamo pensato di mettere insieme un piccola guida per coloro che la vedranno per la prima volta.

Quando partire ?

Dipende. Vi spiego perché. Il nostro sole ha cicli di 11 anni, durante il quale l’attività cresce in modo regolare fino a raggiungere il massimo, durante il picco, le tempeste magnetiche si fanno sempre più frequenti e energetiche dando vita ad un’intensificazione dei fenomeni dell’Aurora Boreale.

Ciò significa che se ci troviamo negli anni in cui l’attività è al minimo, meglio prediligere i mesi di Gennaio, Febbraio e Marzo. Se invece ci troviamo negli anni in cui l’attività è al massimo, allora c’è più margine di flessibilità e potete andare anche da Settembre ad Aprile, e risparmiare un po’.

Ora vi starete chiedendo quando sarà il prossimo picco. Va bene ve lo diciamo, sarà nel 2025, ciò significa che nei prossimo anni l’attività comincerà ad aumentare gradualmente fino a raggiungere il suo massimo tra cinque anni.

Condizioni atmosferiche

Cielo limpido e senza nuvole. Sappiamo che le nuvole si creano grazie all’umidità, perciò scegliere posti secchi come le zone interne, evitando quelle costiere che rendono il clima più mitigato e umido.

Buio, potrà sembrare banale, ma non lo è. L’orario migliore perciò è quello che va dalle 19:45 all’ 01:00. È fondamentale allontanarsi quanto più possibile dall’inquinamento luminoso della città come ad esempio il Parco Nazionale di Abisko nella Lapponia Svedese. Se possibile scegliete il periodo di luna nuova sopratutto negli anni di bassa intensità.

L’attività geomagnetica, purtroppo è un evento naturale e come tale imprevedibile sia l’apparizione sia la durata. Perciò, armatevi di tanta, tanta pazienza. Un consiglio è monitorare l’attività solare da cui da cui dipendono le aurore. Grazie ad applicazioni che offrono questo servizio si è in grado di fare un minimo di previsione a breve termine, al massimo qualche ora prima. Stiamo parlando di “Aurora service” o l’applicazione “Aurora Forecast”. Se vi trovate in Finlandia potete usare anche “Forecasting the Northen Lights” . Grazie a questi servizi potrete risparmiarvi qualche ora di freddo e gelo inutile.

Ma come leggerli ?

Se il valore riportato risulta aggirarsi tra i 30/40GW in su, correte perché inizia lo spettacolo! Se il valore si assesta tra i 10/15GW o meno, tranquilli ordinate la cena in camera.

Dove andare per vedere l’aurora boreale?

Così come il quando, anche il dove è caratterizzato da un solido, Dipende. Si pensa erroneamente che più ci troviamo al Nord, meglio è, ma non sempre è così. Durante i picchi di attività le aurore sono visibili maggiormente ad altitudini basse, durante le fasi di minime invece si alzano e sono visibili dirigendosi solo al Nord. Pochi sanno che assumono persino dei colori differenti, le aurore di colore verdi e blu sono tipiche degli strati più bassi dell’atmosfera grazie all’ossigeno atomico, mentre quando assumono un colore rosso significa che avvengono negli strati più alti per interferenza dell’ossigeno molecolare. Quest’ultime sono considerate le più rare in assoluto.

Come fotografare l’aurora boreale ?

Dopo aver passato ore intere ad aspettare e congelarsi dando la caccia a questo fenomeno straordinario, il minimo è scattare una foto ricordo e vantarsi con gli amici, i nipoti, oppure quel collega di lavoro che ti sta antipatico. Dallo smartphone è possibile, ma solo scaricando le applicazioni adatte che modificano la velocità di scatto. ( ad esempio: Long Exposure 2, NightCap Camera, e Northern Lights Photo Taker). Nel caso hai una macchinetta professionale, abbassa il più possibile il tuo obiettivo f/1.4–f/4. L’ISO invece deve essere il più alto possibile tra 800 e 3200 ISO circa.

Se stai organizzando la tua vacanza, scopri tutte le nostre offerte attive cliccando QUI

Oppure seguici su Facebook o Instagram per tanti altri consigli e idee

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp