fbpx

Alla scoperta di Montella

ALLA SCOPERTA DI MONTELLA

Si trova a pochi km da Avellino, in Irpinia, un paesino di circa 8000 anime, è tanto piccolo ma molto particolare per la sua posizione geografica ricca di sorgenti, percorsi d’acqua e boschi.  Montella è conosciuta anche per le sue squisite castagne Igp, che si differenziano dalle altre per il sapore fruttato e per il tartufo nero. Non esiste una stagione particolare per poterla vedere al meglio,  è possibile ammirarla tutto l’anno. Se state programmando una visita o siete di passaggio soffermatevi anche solo una passeggiata. Montella, è caratterizzata da vari percorsi d’acqua che a loro volta hanno formato cascatelle nel borgo del paese. Sono tre e sono quella della Lavandaia, quello della Maronella e quella del Fascio. La prima si trova ai piedi del santuario del Santissimo Salvatore, sito da visitare anche solo per il belvedere direttamente sui boschi dell’ Irpinia e si trova in paese. Quella di Maronella è meno visibile ma ugualmente frequentata sia dai pescatori e sia dai turisti per un tuffo tra le acque pulite della sorgente. Quella del Fascio, costruita in epoca fascista è una sorgente artificiale ed è meno conosciuta dai turisti. Altra attrazione è il Castello del Monte che prende il nome dalla posizione proprio perché situato su un monte, edificato dai longobardi, da poco ristrutturato è possibile visitarlo. Oltre ai siti opera dell’uomo, Montella offre tanta, ma tanta natura. Boschi, castagneti, faggi e tante altre specie di alberi che ti permetteranno di soffermarti.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
WhatsApp